La colonna sonora di “Kafka sulla spiaggia”

Hoshino: Secondo lei la musica possiede la capacità di cambiare le persone? Cioè, può succedere che ascoltando una certa musica in un determinato momento, uno abbia internamente una grande trasformazione? Ōshima: Certo. Può accadere. Si sperimenta qualcosa, e questo a sua volta produce dentro di noi qualcosa. È una specie di reazione chimica. Poi, in seguito, esaminando noi stessi, ci accorgiamo che tutto il nostro mondo ha acquistato grandezza e profondità. Haruki Murakami è uno degli autori più letti e amati degli ultimi anni. Scrittore e saggista, traduttore (dall’inglese al giapponese) di Carver…Read more
“La distanza” di Colapesce e Baronciani

“La distanza” di Colapesce e Baronciani

La distanza è un fumetto scritto a quattro mani da Colapesce e Alessandro Baronciani, pubblicato da Bao Publishing nel 2015. Perché lo trovate tra le letture a tempo determinato dedicate alla musica? Perché Colapesce (Lorenzo Urciullo) è un cantautore siciliano; Alessandro Baronciani, oltre ad essere un fumettista e un illustratore, suona  e canta in una band. I due si sono conosciuti e sono poi diventati amici durante un tour nei teatri occupati della Sicilia, nei quali Colpesce si esibiva mentre Baronciani accompagnava la sua musica disegnando in diretta. Il protagonista de La distanza, Nicola,…Read more
Libri&musica – Parte II. I consigli di Cristina

Libri&musica – Parte II. I consigli di Cristina

Continuano le nostre letture a tempo determinato dedicate a una grande passione di molti di noi: la musica. Dopo le proposte di Laura, scopriamo i consigli di Cristina. Tra i suoi suggerimenti romanzi, fumetti, film e … canzoni disegnate! 1) La distanza di Colapesce e Alessandro Baronciani – Bao Publishing Fumetto intriso di musica, scritto a quattro mani dal cantautore Colapesce e dal disegnatore-musicista Baronciani. Un viaggio on the road in un’assolata Sicilia sulle note di Belle and Sebastian, Moderat, Smiths e Battiato. 2) Kafka sulla spiaggia di Haruki Murakami - Einaudi Haruki Murakami, oltre ad…Read more
“Peggio di un bastardo”. L’autobiografia di Charles Mingus

“Peggio di un bastardo”. L’autobiografia di Charles Mingus

Tra le nostre letture a tempo determinato legate alla musica non poteva mancare la biografia di un grande musicista, e infatti ecco che tra i consigli di Laura trovate Peggio di un bastardo, l'autobiografia di Charles Mingus. Charles Mingus è stato un grande contrabbassista e uno dei maggiori jazzisti del Novecento. Anticonvenzionale, ribelle e inquieto, il musicista statunitense nel 1971 diede alle stampe la sua autobiografia, un libro che oscilla tra la realtà della vita vissuta e l’immaginazione di un romanzo. Le edizioni Sur recentemente hanno ripubblicato il memoir di Mingus in una nuova edizione. «In altre…Read more
La sonata a Kreutzer di Lev Tolstoj

La sonata a Kreutzer di Lev Tolstoj

Nel nostro personale percorso di lettura dedicato ai libri e alla musica trovate anche La sonata a Kreutzer, un romanzo breve pubblicato da Lev Tolstoj nel 1889. In un numero contenuto di pagine, lo scrittore russo riesce a concentrare un racconto intenso e terribile che affronta il complesso tema del rapporto tra uomo e donna. L’amore, la gelosia, l’eros, il matrimonio e le convenzioni sociali, questi sono gli argomenti, scottanti per l’epoca, su cui indaga Tolstoj. Ma c’è un altro elemento di fondamentale importanza nel romanzo: la musica. È proprio la Sonata a Kreutzer di…Read more
“Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino”. Un tributo a David Bowie

“Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino”. Un tributo a David Bowie

Best seller da quattro milioni di copie vendute, Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino è un romanzo duro ispirato alla storia vera di Christiane Vera Felscherinow. Il libro racconta la discesa agli inferi di una ragazzina nella Berlino degli anni Settanta che, giovanissima, diventa dipendente dall’eroina. Dal romanzo fu tratto un film nel 1981 a cui prese parte anche David Bowie, interprete di se stesso nella famosa scena del concerto. Idolo di Christiane F. , Bowie ha firmato la colonna sonora del film con le sue canzoni del “periodo berlinese”. "Senza droghe il…Read more
“La fortezza della solitudine” di Jonathan Lethem

“La fortezza della solitudine” di Jonathan Lethem

Nelle letture a tempo determinato a tema musicale, tra i consigli di Laura trovate un romanzo in cui la musica costituisce un elemento fondante nella vita dei personaggi e più in generale nella società in cui essi vivono e si formano. Scritto da Jonathan Lethem e pubblicato nel 2003, La fortezza della solitudine racconta la storia di Dylan, unico ragazzino bianco nel quartiere nero di Brooklyn e della sua amicizia con il vicino di casa Mingus. Le vite di un ragazzino bianco e di uno nero, accomunati dalla passione per i fumetti,  soprattutto…Read more
“Fiabe in cui vince il più furbo”. Niente è impossibile quando si aguzza l’ingegno!

“Fiabe in cui vince il più furbo”. Niente è impossibile quando si aguzza l’ingegno!

Chi l’ha detto che debba essere sempre il più forte a vincere? Molto spesso non è la superiorità fisica a determinare le sorti di uno scontro o di una prova bensì una generosa dose di ingegno. In Fiabe in cui vince il più furbo di Italo Calvino troverete una carrellata di personaggi non tanto forti ma molto molto furbi che riescono a risolvere le situazioni più difficili solo usando il proprio cervello. Quattro storie straordinarie vi dimostreranno che niente è impossibile quando si aguzza l’ingegno e che una bella trovata può tirarci fuori…Read more
Libri&musica

Libri&musica

Diceva Friedrich Nietzsche che “senza musica la vita sarebbe un errore”, forse anche i libri lo sarebbero, o comunque di certo mancherebbero di qualcosa, e forse è per questo che quasi sempre tra le pagine dei romanzi che leggiamo ci imbattiamo in melodie, titoli di canzoni, vecchi vinili e strumenti musicali, o in vere e proprie colonne sonore che accompagnano fluide la narrazione. Ebbene, per queste nuove letture a tempo determinato, le prime del 2016, abbiamo deciso di mettere l’accento proprio sulla musica e di proporvi una carrellata di libri che in un modo o…Read more
“Il filobus numero 75″

“Il filobus numero 75″

Se siete fra quelli che, nonostante le vacanze di Natale non siano ancora finite, stanno già pensando al ritorno delle giornate lunghe, alle passeggiate all’aria aperta, a fiori, prati e clima mite, il libro di cui vi parliamo oggi è proprio giusto per voi. Gianni Rodari, che non possiamo fare a meno di consigliarvi di nuovo, con Il filobus numero 75 ci porta fuori città per scoprire le meraviglie della natura che si risveglia. Un giorno, invece di fare il solito percorso per le strade del centro di Roma, il 75 decide di…Read more