I consigli da piccoli brividi di Cristina

Ed eccoci qui con dei nuovi consigli per le letture a tempo determinato a tema horror. Eh sì, nonostante sia quasi Natale noi continuiamo imperterriti (ancora per un po’) a suggerirvi libri che poco hanno a che fare con regali, feste, dolci e buoni sentimenti. (Letture più adatte al clima di questo mese però le potete trovare qui).

Dunque, è la meno ferrata sull’argomento, i libri horror che ha letto si contano sulle dita di una mano ma ha comunque qualcosa di interessante da proporvi sul tema. Ecco i cinque consigli di Cristina:

1) Dracula, Bram Stoker
Letto al ginnasio. Se è riuscito a conquistarci nonostante ci fosse stato imposto dalla professoressa e nonostante la tediosissima scheda di lettura che eravamo costretti a compilare (quella sì da incubo!), vuol dire che è un gran libro. Un classico imperdibile.

 2) Il cuore rivelatore (racconto), Edgar Allan Poe
Un vecchio con un occhio azzurro chiaro, velato e fisso. L’ossessione di un uomo che per sette notti, a mezzanotte, scivola silenziosamente nella stanza del vecchio e con la debole luce di una lanterna ne illumina quell’occhio da avvoltoio… Una storia da brividi, il racconto perfetto del maestro del terrore.

3) I libri della collana Piccoli Brividi
Ve li ricordate? Il primo avuto in prestito da un compagno di classe e inaspettatamente (non essendo un’amante del genere) divorato durante un’interminabile traversata di Roma sui mezzi pubblici. I Piccoli Brividi a base di zombie, sangue e mostri riescono a catturare tutti, anche i più refrattari ai libri. Ottimi strumenti per avvicinare i bambini alla lettura.  

4) Dylan Dog. Il sorriso dell’oscura signora, R. Recchioni, T. Sclavi, L. De Felici
Come si fa a non inserire almeno una storia dell’indagatore dell’incubo in un percorso di lettura sull’horror?

 5) Nightmare before Christmas
Non è certo un film dell’orrore ma ancora oggi, a distanza di ventidue anni dalla prima visione, trovo Jack Skeletron&Co piuttosto inquietanti. Un’opera del geniale Tim Burton che va assolutamente vista.

Se non lo avete mai letto, iniziate dal primo romanzo consigliato e non ve ne pentirete!

Caro amico,

benvenuto nei Carpazi. Vi attendo con ansia. Dormite bene questa notte. Domattina alle tre parte la diligenza per la Bucovina, sulla quale è stato fissato un posto per voi. Al Passo Borgo sarete atteso dalla mia carrozza che vi condurrà da me. Spero che il viaggio da Londra sia stato buono, e che vi sia piacevole il soggiorno nel mio bel paese. 

Il vostro amico

Dracula

Buona lettura!

(Per approfondire potete leggere questa recensione su Libri in viaggio)

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>